Consegna gratuita sopra i 50,00 €

Dopopuntura

Dopopuntura.

Roll-on dopopuntura a base di oli essenziali di lavanda e tea tree per dire stop al prurito!

Grazie all’alta percentuale di principi attivi naturali ha un’azione fortemente lenitiva, emolliente e rinfrescante.
In modo del tutto naturale offre sollievo alla sensazione di prurito e dona immediato benessere alla pelle, alleviando il pizzicore e bruciore delle punture d’insetti.

 

Facilissimo da utilizzare grazie al pratico roll-on, permette un’applicazione precisa ed efficace proprio sulla puntura, senza spreco di prodotto.

 

Cosmetico biologico dermatologicamente testato

 

Pao: 6 mesi

 

Formato: 10 ml

 

 

7,00

Disponibile

Descrizione

Modo d’ uso:

Applicare al bisogno sulle zone da trattare, non utilizzare su cute lesa o con edemi/irritazioni.

 

INCI:

Ingredienti: Caprylic/Capric Triglyceride, Coco-Caprylate, Helianthus Annuus Seed Oil, Linalool, Melaleuca Alternifolia Leaf Oil*, Lavandula Hybrida Oil*, Calendula Officinalis Flower Extract*, Mentha Piperita Oil*, Thymus Vulgaris Leaf Oil, Tocopheryl Acetate, Bisabolol, Pelargonium Graveolens Oil*, Rosmarinus Officinalis Extract, Citronellol, Limonene, Geraniol, Citral, Coumarin  (*da agricoltura biologica).

Informazioni aggiuntive

Approfondimenti:

PRINCIPI ATTIVI:

– OLIO ESSENZIALE DI LAVANDA: Lavandula Hybrida Oil
L’olio essenziale di lavanda è ricavato dalle sommità fiorite di un arbusto sempreverde. È una fragranza contenuta in molte profumazioni utilizzate per rendere più gradevoli prodotti cosmetici di ogni tipo.

– TEA TREE: Melaleuca alternifolia
L’olio essenziale di Tea Tree si ottiene dalle foglie di Melaleuca, una pianta conosciuta con il nome di Albero del tè (Tea Tree appunto) ma che non ha niente a che fare con la pianta del tè con le cui foglie si prepara la nota bevanda. Il curioso nome di “albero del tè” (Tea Tree) gli è stato attribuito dallo scopritore dell’Australia James Cook che imparò a preparare, imitando le usanze locali, un'infuso rinfrescante con le foglie di quest’albero dalle proprietà curative ed antisettiche. La regione di origine è l’Australia e, nonostante esistano oltre 300 varietà di questa pianta, l’olio di ricava solo da una di questa, la Melaleuca Alternifolia. Le sue foglie sono strette e morbide, e di colore verde chiaro, mentre i fiori hanno una tonalità di colore che varia dal crema al giallo.
Dalla distillazione delle foglie si ricava un un olio dalle molteplici proprietà, usato come rimedio naturale per molti disturbi, soprattutto dovuti a infezioni. È ottimo anche per la cosmetica, grazie alle sue proprietà curative per pelle e capelli. Il tea tree oil ha proprietà antibatteriche, cicatrizzanti, antimicotiche e antiodoranti, che lo rendono una delle sostanze più miracolose che la natura sia in grado di offrirci. Per il suo impiego è necessario seguire alcune precauzioni perché di solito sono sufficienti poche gocce. Si raccomanda sempre di diluirne una piccola quantità nell’olio vegetale preferito, in modo da evitare che la sua azione potente possa irritare l’epidermide, soprattutto se già sensibile. Il tea tree oil è inoltre uno dei migliori rimedi naturali contro i brufoli, grazie alle sue proprietà antimicrobiche e antisettiche che consentono di uccidere la popolazione batterica annidatasi all’interno dei pori. Penetra in profondità, bilanciando la produzione di sebo e favorendo la disinfezione dei follicoli piliferi. Esso consente inoltre di eliminare le cellule morte della pelle, evitando così che queste vadano ad ostruire i pori. E’ infine efficace anche per sfiammare le irritazioni del cuoio capelluto e può essere utilizzato contro le infestazioni da pidocchi, per contrastare la forfora e riequilibrare la seboregolazione.

OLIO ESSENZIALE DI GERANIO: Pelargonium Graveolens Oil
L’olio essenziale di geranio è ricavato dalla Pelargonium graveolens, una pianta della famiglia delle Geraniaceae. È una fragranza contenuta in molte profumazioni utilizzate per rendere più gradevoli prodotti cosmetici di ogni tipo.

– ESTRATTO DI CALENDULA: Calendula Officinalis
La calendula è una pianta erbacea perenne con ottime proprietà per la pelle.
Le foglie sono alterne e le infiorescenze, a capolino, hanno una grandezza variabile (fino a 7 cm) e un colore dal giallo all’arancio. Il suo nome deriva dal latino calende che significa “primo giorno del mese”, proprio perchè la pianta, a fioritura scalare, fiorisce principalmente dall’inizio della primavera a fine autunno.
La calendula è una delle piante officinali più utilizzate in campo cosmetico, soprattutto per le sue proprietà anti-arrossamento e lenitive e per la sua capacità di favorire la rigenerazione di epidermide e derma.
La calendula ha proprietà stimolanti del metabolismo cellulare cutaneo e vasoprotettrici a livello del microcircolo. In particolare i flavonoidi esercitano un importante effetto antiflogistico sulla pelle sensibile ed infiammata, stimolano l’epitelizzazione, accelerano il ricambio epidermico e favoriscono la sintesi di collagene.
Gli estratti di calendula migliorano anche l’idratazione dell’epidermide e stimolano l’irrorazione sanguigna a livello cutaneo, rendendo la pelle più elastica e pertanto più resistente alle irritazioni meccaniche e chimiche.
E’ particolarmente indicata per pelli secche e disidratate, delicate, facilmente arrossabili, affette da couperose e per combattere il rilassamento cutaneo.

– BISABOLOL: Bisabolol
Il bisabololo è un alcool naturale che costituisce uno dei componenti principali dell’olio essenziale derivato dai capolini (infiorescenze) freschi o disseccati di camomilla.
In particolare, il bisabololo de La Saponaria è ottenuto per distillazione diretta dell’olio naturale da Vanillosmopsis Erythropappa, una pianta originaria del Brasile i cui fiori hanno un profumo molto simile alla vaniglia.
Possiede delle proprietà addolcenti e calmanti ben conosciute da secoli e perciò viene utilizzato in numerose medicazioni. Ha proprietà lenitive e disarrossanti eliminando le infiammazioni cutanee, esplica effetto addolcente, utile soprattutto sulle pelli particolarmente delicate, irritate, danneggiate, esposte al sole e per le labbra screpolate.
È caratterizzato in primo luogo dall’estrema tollerabilità cutanea.
Il bisabololo non può essere utilizzato tale e quale direttamente sulla pelle ma deve essere miscelato in una preparazione prima dell’applicazione: si aggiunge a freddo a fine preparazione durante il processo di realizzazione di emulsioni come creme dopo barba, creme lenitive e dopo-sole, balsami labbra, prodotti per la cura dei bambini e creme post-depilatorie.
Va inserito nella quantità dello 0,05-0,1% (10-20 gocce), ma si può arrivare all’1% in base alla forza lenitiva che si vuole imprimere al prodotto finale.

(Teste LaSaponaria)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Dopopuntura”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *