Consegna gratuita sopra i 50,00 €

Shampoo solido ai semi di lino

Shampoo solido ai semi di lino.

Dedicato a chi non ama i flaconi di plastica e a chi piace viaggiare, questo shampoo senza acqua è facile da trasportare (anche in aereo) e non inquina.

Formulato con ingredienti locali e genuini. Lavanda, rosmarino e ginepro agiscono alla radice e sul cuoio capelluto sfiammando le irritazioni, mentre il limone deterge a fondo eliminando il grasso e migliorando la naturale lucentezza.

Ottenuto per saponificazione, ha un ph leggermente basico come un sapone solido, per questo consigliamo di far seguire un risciacquo acido o di utilizzare un balsamo.

 

Pao: 6 mesi

 

Formato: 100 g

 

 

5,00

Disponibile su ordinazione

Descrizione

Modo d’ uso:

Deterge delicatamente donando vitalità a capelli stressati e indeboliti.Consigliamo l’ultimo risciacquo con un idrolato, scelto in base alle proprie necessità, per rendere i capelli morbidi e lucidi.


INCI:

Ingredienti: Olea Europaea Fruit Oil*, Cocos Nucifera Oil*, Aqua, Sodium Hydroxide, Linum Usitatissimum Seed Oil*, Ricinus Communis Seed Oil*, Lavandula Hybrida Oil*, Melaleuca Alternifolia Leaf Oil*, Rosmarinus Officinalis Leaf Oil*, Juniperus Communis Fruit Oil, Citrus Limon Peel Oil*, Sodium Phytate, Citric Acid, Limonene, Linalool, Citral 

(*da agricoltura biologica).

Informazioni aggiuntive

Approfondimenti:

Principi Attivi:

-OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA: Olea Europaea
L’olivo o ulivo, scientificamente definito Olea Europea, appartenente alla famiglia delle Oleaceae, è una pianta mediterranea da frutto originaria del Vicino Oriente utilizzata sin da tempi antichi. Il suo arbusto ha un fusto contorto e cilindrico, la corteccia è grigia e le sue radici, non profonde, si estendono solitamente anche al di fuori del terreno. Le foglie, ellittico-lanceolate, sono opposte e creano chiome verdi argentee. I fiori sono piccoli, bianchi e raccolti in grappoli. I frutti, le olive, sono utilizzate in cucina, così come nella cosmesi per le loro incredibili proprietà benefiche. L’olio d’oliva è ottenuto per pressione a freddo della polpa delle olive ed è un olio dall’aspetto fluido con un profumo caratteristico e un colore che va dal giallo dorato al verde.
L’olio di oliva è conosciuto fin dall’antichità per le sue proprietà benefiche sulla pelle e sui capelli. I fenici lo battezzarono “oro liquido”, gli egizi lo usavano per ammorbidire la pelle e per rendere lucidi i capelli, nella Grecia antica gli atleti lo adoperavano per massaggi e frizioni. E’ uno dei più ricchi di acido oleico (circa il 62%), il più abbondante tra gli acidi grassi monoinsaturi a lunga catena presenti nel nostro corpo, con grandi proprietà nutrienti ed emollienti per la pelle. Oltre all’acido oleico, l’olio d’oliva contiene circa il 15% di acido linoleico, il 15% di acido palmitico e il 2% di acido stearico.
L’olio extravergine di oliva è la qualità più pregiata, dalle caratteristiche organolettiche inalterate e una presenza di acido oleico inferiore agli 0,8 grammi/100 gr. L’olio vergine di oliva è meno pregiato del precedente, e può esprimere un’acidità libera (acido oleico) fino a 2 grammi/100 gr.
Contiene inoltre una frazione insaponificabile che va dall’1 al 2 % che fornisce all’olio una significativa concentrazione di ingredienti attivi antiossidanti tra cui: composti fenolici, clorofilla, Vitamina E, fitosteroli con azione riparatoria e antinfiammatoria e squalene, uno dei principali componenti della superficie della pelle. E’ perciò ideale per trattare le pelli secche e disidratate poiché ha una spiccata azione emolliente e contrasta la perdita d’acqua dall’epidermide, mantenendola idratata e morbida. Ha inoltre azione lenitiva sugli arrossamenti e sulle irritazioni di labbra e mani ed è ben tollerato anche dalle pelli più sensibili.
L’olio extravergine d’oliva, essendo ricco di vitamine A ed E, acidi grassi insaturi e beta-carotenene, è utilissimo anche per la bellezza e la salute dei capelli: li nutre e li ammorbidisce, rigenera la fibra capillare e crea una guaina che li protegge da smog e agenti atmosferici. Inoltre, è molto utile contro la debolezza e la caduta dei capelli, perché riesce a nutrire in profondità il bulbo pilifero irrobustendolo.

– SEMI DI LINO: Linum Usitatissimum Seed Oil*
(Linum usitatissimum)
La pianta appartiene alla famiglia delle Linaceae, fiorisce tra aprile e settembre ed i semi si possono raccogliere fra luglio e settembre quando sono maturi. I semi di lino sono di forma ovale, lisci, lucidi ed aguzzi. Si suppone che le prime coltivazioni fossero localizzate in Etiopia ed in Egitto, circa seimila anni fa, giungendo nel nostro continente nell’epoca preromana. Il lino da sempre viene coltivato per ricavarne fibra tessile, ma anche per l’olio di lino, molto apprezzato per le sue qualità benefiche e per la farina che se ne ricava dai semi. Successivamente si scoprì che anche i semi hanno proprietà buone per l’organismo e se ne è diffuso il consumo.
Le proprietà dei semi di lino sono tantissime: sono ricchi di acidi grassi, tra cui omega 3, omega 6 e 9, utili per ridurre il colesterolo e dalle grandi proprietà antinfiammatorie, ma anche di minerali e vitamine e quindi in grado di curare le disfunzioni intestinali.
Dal punto di vista cosmetico, l’olio di semi di lino, applicato sulle pelle, ha qualità idratanti e conferisce elasticità e resistenza ai tessuti. Contiene, infatti, acido lineoleico, una sostanza che aiuta a regolare l’idratazione cutanea ed esercita un’azione elasticizzante. L’olio di lino può essere utilizzato sia sulle pelle del viso, sia su quella del corpo ed è particolarmente indicato nelle zone che tendono a presentare più facilmente cute disidratata, quali gomiti e ginocchia.
Inoltre, nei semi di lino sono contenuti importanti antiossidanti, ossia sostanze che prevengono e ritardano l’invecchiamento dei tessuti, per questo rappresentano un efficace rimedio contro la psoriasi, l’eczema e contro tutti i disturbi della pelle causati da una dieta carente di vitamine, sali minerali e di acidi grassi, responsabili di una pelle secca, ispessita e poco elastica. I semi di lino migliorano la pelle secca, perché la nutrono in profondità, la proteggono dai raggi del sole e ne migliorano l’ossigenazione ed il ricambio cellulare, dimostrandosi così degli ottimi rimedi antirughe naturali.
Infine, i semi di lino sono un toccasana per i capelli: ricchi di minerali e omega 3, questi preziosi semi sono perfetti per rigenerare qualsiasi tipo di capello, in particolare quelli danneggiati, sfibrati, secchi e spenti. Il loro uso è dunque fortemente consigliato in estate, su capelli sensibilizzati dall’esposizione al sole e da salsedine o cloro, o su chiome stressate da trattamenti chimici come tinture e permanenti o dall’uso frequente di phon e piastre. Trovate qui più informazioni sulle maschere che si possono creare con i semi di lino.

-OLIO ESSENZIALE DI LAVANDA: Lavandula Hybrida Oil
L’olio essenziale di lavanda è ricavato dalle sommità fiorite di un arbusto sempreverde. È una fragranza contenuta in molte profumazioni utilizzate per rendere più gradevoli prodotti cosmetici di ogni tipo.

– ROSMARINO
Rosmarinus officinalis
Il rosmarino è una pianta aromatica della famiglia delle Lamiaceae con foglie molto profumate. Originaria dei paesi del Mediterraneo, cresce spontanea lungo la fascia costiera e fino a 1500 m s.l.m. L’etimologia del suo nome è abbastanza controversa: secondo alcuni deriverebbe dal latino ros «rugiada» e maris «mare» vale a dire «rugiada del mare» In ogni modo, qualunque sia la sua origine, è sempre strettamente legata al mare.
E’ un arbusto perenne sempreverde e cespuglioso, il suo fusto inizialmente è prostrato, ma con il tempo diviene eretto e ramificato. Le foglie sono verde scuro, più chiare nella pagina inferiore, riunite nei rametti giovani e inserite a 2 a 2 nei nodi. I fiori sono piccoli, raccolti a grappolo, di color azzurro-viola con sfumature di lilla. Fiorisce fra marzo ed ottobre.
È una pianta ricchissima di oli essenziali, flavonoidi, tannini e contiene anche l’acido rosmarinico dalla proprietà antiossidante. Molti studi, infatti, hanno dimostrato che i principi attivi del rosmarino hanno la capacità di inibire l’anione superossido, un radicale libero molto tossico e reattivo, responsabile dell’ossidazione cellulare.
In aromaterapia, grazie alla presenza dei già menzionati oli essenziali che conferiscono alla pianta una potente azione antibatterica e antisettica, è impiegato come pianta balsamica utile in caso di raffreddore e tosse. Sempre la sua essenza svolge un’azione energizzante sull’organismo e sulla psiche, utilissima in caso di esaurimento psicofisico, stanchezza e depressione.
La versatilità di questa erba aromatica la rende un prezioso ingrediente da impiegare anche ad uso cosmetico: è infatti un ottimo astringente e dermopurificante che può essere utilizzato per la cura della pelle grassa. L’idrolato di rosmarino, ottenuto dalla distillazione a vapore delle foglie della pianta, può essere usato inoltre come tonico per la cura dell’acne, dato che lenisce le imperfezioni e contrasta la proliferazione batterica responsabile dell’insorgere di nuovi brufoli.
L’idrolato di rosmarino è ottimo anche sui capelli, soprattutto in caso di cuti seborroiche o problematiche: grazie alle sue proprietà disinfettanti purifica il cuoio capelluto e regolarizza la produzione di sebo. Utilizzato per il risciacquo, invece, stimola la ricrescita dei follicoli piliferi ed è pertanto consigliato in caso di calvizie o alopecia. Si può vaporizzare anche sui capelli in quanto grazie al suo pH acido chiude le squame e li rende lucenti.

– GINEPRO: Juniperus Communis
Il Juniperus communis, noto come ginepro, è un arbusto sempreverde di altezza compresa tra 1 e 10 metri, con foglie aghiformi e bacche blu-viola ricoperte da una pellicola opaca chiamata pruina. L’olio essenziale è estratto per distillazione dai coni, il suo colore può variare dal giallo verdognolo fino al giallo pallido, può essere anche del tutto incolore. L’olio essenziale di ginepro ha proprietà distensive e rilassanti sui muscoli, può essere utilizzato per massaggi sportivi. Ha anche proprietà antinfiammatorie, quindi risulta utile in caso di reumatismi, artrosi, artrite e altre infiammazioni delle articolazioni. Le proprietà antisettiche e astringenti dell’olio essenziale di ginepro aiutano inoltre a curare problemi della pelle come l’eczema e l’acne ed è noto anche per le sue proprietà anti-cellulite. E’ indicato anche per la cura dei capelli, aggiungendolo allo shampoo restituisce infatti la naturale lucentezza dei capelli, elimina la secchezza e rafforza i follicoli dei capelli.

– RICINO

(Testo LaSaponaria)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Shampoo solido ai semi di lino”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *